Domande Frequenti

CHI È OBBLIGATO AD AVERE IL DOCUMENTO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI?
La valutazione dei rischi è un obbligo indelegabile del datore di lavoro.

POSSO FARE L’AUTOCERTIFICAZIONE DELL’AVVENUTA VALUTAZIONE DEI RISCHI?
Sconsigliamo l’autocertificazione della valutazione dei rischi in quanto si è espressa la corte di cassazione con una condanna per il datore di lavoro che non aveva valutato adeguatamente i rischi e non aveva aggiornato il dvr, considerando quest’ultimo una mancata valutazione rischi.

QUALI SONO LE PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE DAL TU 81?
Il testo unico sicurezza 81 prevede l’aggiornamento della valutazione dei rischi in quanto sono stati considerati nuovi tipi di rischi correlati al lavoro, in particolare troviamo il DUVRI per la valutazione dei rischi da interferenze e il rischio per le lavoratrici gestanti.

CHE COSA È IL D.U.V.R.I ?
Il duvri è il documento unico valutazione rischi da interferenze e deve essere disponibile agli organi di controllo nel momento che si danno dei lavori in appalto.Il duvri si rivolge a ditte edili, ditte di autotrasporti, condomini, aereoporti , elettricisti, ospedali, tutte le aziende che danno in appalto lavori di manutenzione.

QUALI SONO GLI ADDETTI ALLA SICUREZZA E I RESPONSABILI CHE DEVO NOMINARE?
Gli addetti obbligatori per la sicurezza sono:

  • Addetto antincendio e gestione emergenze
  • Addetto al primo soccorso
  • Responsabile del servizio di prevenzione e protezione R.S.P.P.

Per le ditte edili o per grandi aziende bisogna far riferimento anche alla 494 che prevede il POS, IL PSC, il preposto e molti altri documenti obbligatori, vi invitiamo a chiedere una consulenza completa per l’adeguamento al d.lgs 81/08 al 348.0304293

QUAL È IL NUMERO MINIMO DI ADDETTI ALL’ANTINCENDIO?
Il decreto legge 81 non specifica il numero minimo di addetti antincendio obbligatori ma devono essere adeguati alla tipologia di attività e dalle dimensioni e dislocamento dell’azienda.

QUAL È IL NUMERO MINIMO DI ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO?
Il decreto legge 81 non specifica il numero minimo di addetti al primo soccorso obbligatori ma devono essere adeguati alla tipologia di attività e dalle dimensioni e dislocamento dell’azienda.

È OBBLIGATORIO NOMINARE L’RLS?
Con le novità introdotte dal testo unico sicurezza si è rafforzara la figura dell’RLS che è il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza come previsto dal d.lgs 81/08

CHE RUOLO HA L’RLS?
L’rls partecipa alla valutazione dei rischi, alla scelta dei dpi, alle riunioni periodiche, e fa da tramite tra i lavoratori e l’rspp per le problematiche relative alla sicurezza e salute dei lavoratori.

CHE SUCCEDE SE L’RLS NON VIENE NOMINATO?
Qualora per le vostre realtà aziendali non è obbligatorio l’rls potrete anche non nominarlo.Dovrete spedire comunque all’inail la mancata elezione dell’rsl.A quest’ultimo, all’inail, dovrà essere versata una quota pari a due ore anno per ogni lavoratore assunto.L’inail provvederà all’assegnazione di un RLST un rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale.

CHE COSA FÀ L’RLST IL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI TERRITORIALE?
Ha le stesse funzioni dell’rls, il rappresentante dei lavoratori, ha accesso ai luoghi di lavoro e partecipa alla valutazione dei rischi ed alle riunioni con l’rspp.

Per maggiori informazioni tel. 348.0304293 o invia una mail a lafservice@g.mail.com